COVID-19 - APPROVATO DAL GOVERNO IL DL FESTIVITA'

Data di pubblicazione:
24 Dicembre 2021
COVID-19 - APPROVATO DAL GOVERNO IL DL FESTIVITA'

πŸ’‰ *Terza dose dopo 4 mesi*

 (periodo minimo per la somministrazione del richiamo e della terza dose).

 

🟒 Green pass valido 6 mesi

Il decreto prevede che dal 1° febbraio 2022 il green pass sarà valido 6 mesi dall’ultima somministrazione del vaccino.

 

🟒🟒 *Al Bar SOLO green pass “rafforzato”*

Fino al 31 gennaio potrà entrare nei bar per la consumazione al bancone soltanto chi ha il green pass “rafforzato” che viene rilasciato a chi è guarito o vaccinato (anche senza terza dose).

 

🍽 🎭 *Niente cibo in cinema, teatri e stadi*

È vietato il consumo di cibi e bevande, al chiuso, in cinema, teatri e per eventi sportivi.

 

😷 *Mascherine all’aperto anche nelle regioni che si trovano in zona bianca* è obbligatorio tenere la mascherina all’aperto (ovunque)

 

😷 😷 Obbligo Ffp2

Per entrare nei *cinema, teatri , stadi e sui mezzi di trasporto (treni, aerei, navi, bus e metropolitane)* è obbligatorio indossare la mascherina Ffp2.

 

πŸŽ‰ Divieto feste all’aperto

Fino al 31 gennaio sono vietati gli eventi e le feste che implichino assembramenti all’aperto.

 

πŸ’ƒπŸ» πŸ•Ί Tampone in discoteca (se ancora senza terza dose)

Per entrare nelle discoteche e nei locali aperti al pubblico, in cui si svolgono eventi o feste, *dal 28 dicembre al 31 gennaio potrà entrare soltanto chi ha il green pass “rafforzato” (solo guariti e vaccinati)* ma se non ha effettuato la terza dose dovrà anche esibire un tampone negativo.

 

πŸ‘΄πŸ» Tampone nelle Rsa (se ancora senza terza dose)

Dal 28 dicembre al 31 gennaio i visitatori delle strutture residenziali, socio-assistenziali, sociosanitarie e hospice dovranno avere il green pass “rafforzato” (solo guariti e vaccinati) ma se non ha effettuato la terza dose dovrà anche esibire un tampone negativo.

 

✈️ Quarantena dall’estero

Rimane in vigore la regola del *tampone obbligatorio per chi arriva dall’estero anche se è vaccinato*

 

πŸ‘« SCUOLA

Per assicurare l’individuazione e il tracciamento dei casi positivi nelle scuole il Ministero della difesa assicura il supporto a regioni e province autonome nello svolgimento delle attività di somministrazione di test per la ricerca di SARS-CoV-2 e di quelle correlate di analisi e di refertazione attraverso i laboratori militari della rete di diagnostica molecolare dislocati sul territorio nazionale. Il decreto autorizza la spesa complessiva di 9 milioni di euro.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 24 Dicembre 2021